Le Costruzioni di Azzone Visconti

IL PONTE DI LECCO, PART COLARE IN ASSEDIO DI LECCO, MELEGNANO, CASTELLO MEDICEO, PRIMA META DEL XVI SECOLO

Con Azzone Visconti, la zona lecchese viene stabilmente occupata dai milanesi e termina così una rivolta che Galvano Fiamma definì quarantennale.
Grazie alle opere realizzate dal Visconti, il borgo di Lecco assunse la forma tutt ora riconoscibile. Egli infatti lo fortificò e fece costruire un castello in riva al lago e un ponte fortificato sul fiume Adda per assicurare un maggior controllo della zona (l attuale ponte Azzone Visconti o ponte Vecchio). A questo proposito, Paolo Morigia descrisse che nel 1337: Azzone Visconte fece fare un ponte di pietra viva sopra l Adda, vicino a Lecco, fabbricato sopra otto archi, con una torre molto eccellente, per ciascheduno capo, aggiungendovi un castello nel margine del lago.
Con il castello era possibile controllare il porto e la strada che, attraverso il nuovo ponte, conduceva verso Milano. Nelle mura urbane accanto al castello si aprì la porta di Milano. La parte principale del castello era la grande torre, tutt ora esistente e detta Torre Viscontea, che dominava su tutto il borgo.
La costruzione del ponte sul fiume Adda fu significativa sia dal punto di vista strategico che simbolico. Il ponte Azzone Visconti era originariamente composto da otto arcate; in seguito, pare che, per volere dei cittadini di Como, l alveo dell Adda sia stato allargato per evitare allagamenti, con l aggiunta anche di due arcate nel 1349-54 e nel 1439. Il ponte era inoltre munito di due torri e, nel lato verso Lecco, era dotato di un rivellino. Al di sopra si trovava un edificio fortificato dove viveva un castellano. Galvano Fiamma, parlando di questo ponte, disse che non esisteva pons pulchrior in partibus nostris

PIANTA DEL CASTELLO DI LECCO, ING. FRANCI, DISEGNO A PENNA ACQUERELLATO, 1783, ASMI

Notizie

Vieni a Lecco

Non perdere l'occasione di passare un'ora immerso nella storia dell'antico borgo, salendo all'interno di uno dei campanili più alti d'europa e ammirare lo spettacolo della città avvolta dal lago e dalle splendide montagne.

Prenotazioni

Per contributi e offerte

C.C. BANCARIO Parrocchia San Nicolò
IBAN: IT21E0323901600670002154758 Causale: Progetto Campanile San Nicolò Lecco

Grazie